Padova-Cosmos Nove 4-6: la sintesi

Calcio Padova C5: 2 Celin, 3 Rasula, 7 Meggiorin, 8 Michelotto, 9 Feverati, 10 Tchamesse, 11 Cabianca, 12 Varotto, 21 Zornetta, 22 Mingardo, 23 Cabral, 24 Tosato. All. Simionato

Cosmos Nove: 1 Borotto Dalla Vecchia, 2 Casara, 3 Minchio, 4 Sebbar, 5 Campagnaro, 6 Baù, 7 Martini, 10 Guglielmi, 12 Andretta, 21 Campagnolo, 22 De Mello, 23 Lunardon. All. Dal Santo

Arbitri: Spezzati (Padova), Corniglia (Vicenza)

Reti: 12′ Cabianca (P), 19′ Sebbar (C), 5’st Tchamesse (P), 6’st Sebbar (C), 7’st Michelotto (P), 12’st Martini (C), 13’st aut. Sabber (P), 17’st Casara (C), 18′ aut. Cabral (C), 19′ Campagnolo (C)

Ammoniti: Cabral (P), Sebbar (C), Minchio (C), Meggiorin (P)

Biancoscudati in vantaggio fino a 3′ dal termine. I ragazzi di Simionato pagano a caro prezzo gli errori dell’ultimo scorcio di gara dopo aver condotto per gran parte della contesa.

PRIMO TEMPO – A dispetto del risultato finale la prima frazione si dimostra tutto sommato priva di colpi di scena rilevanti, tanto che per 10 minuti non accade nulla da segnalare. La prima vera occasione capita infatti sui piedi di Cabianca ed è subito vantaggio: il numero 11 finalizza con un piazzato dalla sinistra un’azione impostata dai veterani Meggiorin e Rasula. Risponde immediatamente il Cosmos, pericoloso con Campagnaro, Casara e Guglielmi ma Feverati non si fa sorprendere. I biancoscudati sembano destinati ad andare al riposo in vantaggio, tuttavia ad una manciata di secondi dalla sirena ecco che Sebbar vince un rimpallo appena fuori dall’area con l’autore del vantaggio locale sul quale si alza un campanile, il numero 4 vicentino è bravo a toccare la palla quel tanto che basta per eludere l’intervento in uscita di Feverati.  1-1 e tutti negli spogliatoi.

BOTTA E RISPOSTA – Ad un primo tempo di studio segue una ripresa da fuochi d’artificio dettata da continui ribaltamenti di fronte. Al 3′ Cabral fa già capire che la musica è cambiata con una gran giocata sullo stretto conclusa sull’esterno della rete. Un primo dopo risponde De Mello mancando di poco il bersaglio. I tempi sembrano ormai maturi per una rete e Tchamesse non si fa pregare portando il Padova in vantaggio deviando sotto misura un tiro-cross di Meggiorin sugli sviluppi di un angolo. Non passa neanche un minuto che Sebbar pareggia grazie ad un destro volante dopo una prima respinta di Feverati. Il portiere biancoscudato nell’occasione lamenta una mancata copertura sul palo dove il pallone si è infilato.Al 7′ però il Padova torna avanti con un’azione fotocopia della precedente, cambiano solamente gli interpreti visto che Zornetta è andato a ricoprire il ruolo di uomo-assist e Michelotto quello di finalizzatore. Il Cosmos si fionda alla ricerca del pari e lo trova dopo 5′ con Martini “dimenticato” dalla difesa locale in fase di uscita. Anche stavolta  il nuovo vantaggio biancoscudato è immediato, nell’occasione Cabral, calciando un angolo, colpisce in pieno volto Sebbar generando una carambola imprendibile per Andretta beffato sul secondo palo. Risposta ospite bloccata da un miracoloso Feverati, mentre sul fronte offesivo padovano Tchamesse e Zornetta si divorano il probabile colpo del ko. Il Padova soffre ma tutto sommato sembra reggere, almeno fino al momento in cui non arriva al sesto fallo che cambia il corso degli eventi: Feverati salva sul tiro libero di Guglielmi ma nulla può sulla ribattuta di Casara. Incredibile poi quello che accade al 18′ con Sebbar e Cabral che si scambiano i ruoli e il brasiliano si trova a deviare verso la propria porta il forte traversone del classe ’84. Il Padova ora è chiamato a rincorrere ma vede le conclusioni di Zornetta e Cabianca respinte dalla difesa. Ci pensa quindi Campagnolo a chiudere ogni discorso a 17” dal termine dopo uno scambio con Minchio. Grande amarezza al termine dell’incontro in casa patavina, nonostante la buona prestazione infatti non si guadagna alcun punto. Merito invece al Cosmos Nove bravo a non mollare mai e affondare la stoccata decisiva nei momenti cruciali della sfida.  Il Padova rimane a quota 5 e dopo la pausa andrà a far visita al Valli per un’altra prova di forza. 

Condividimi:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial