This is a single blog caption

PADOVA-GIFEMA DIAVOLI 5-2: SINTESI E TABELLINO

Calcio Padova C5: Feverati, Rasula, Iozzino, Meggiorin, Lucca, Mazzon R., Carraro (cap.), Mazzon A., Simonetti, Faggian, Tchamesse, Scarparo. All. Candeo

Gifema Diavoli: Duric, Bertollo, Veronese, Beltrame, Guidolin, Griggio, Cocchetto, Azzalin, Pavanetto, Pillon, Pozzobon, Vecchione. All. Terzariol

Ammoniti: Beltrame (G), Rasula (P), Bertollo (G), Mazzon (P)

Espulsi: Guidolin (G)

Reti: 5’pt Carraro (P), 16’pt Guidolin (G), 3’st Guidolin (G), 8’st Mazzon R. (P), 16’st Meggiorin (P), 20’st Scarparo (P)

Vince il Padova e vola alla finale delle Final Eight regionali contro i padroni di casa dell’ A-Team Futsal grazie ad un successo rotondo nel derby contro il Gifema Diavoli che si è battuto con onore nell’arco di tutto l’incontro. Come nel precedente match, partono male i biancoscudati e Feverati è subito costretto agli straordinari sul tiro di Cocchetto, lo stesso attaccante ci riprova al 4’ ma trova sulla sua strada ancora il numero 21 patavino. Il Padova mette il muso fuori dal guscio al 5’ e colpisce immediatamente gli avversari: Rasula ruba un buon pallone, serve Lucca sulla sinistra che a sua volta taglia il campo a favore di capitan Carraro il quale ha vita semplice nell’ insaccare l’ 1-0. All’ 11’ palo di Vecchione dopo una pregevole azione sulla destra, tuttavia il Padova non smette di attaccare e si rende pericoloso con le conclusioni di Iozzino e Riccardo Mazzon: in entrambe Azzalin fa buona guardia. Al 15’ il prologo del pareggio con la squadra di Trebaseleghe che spreca malamente un contropiede in una situazione di 2 contro 1, subito dopo però ci pensa Guidolin a sfruttare uno dei rari errori stagionali di Feverati per depositare in rete il pallone dell’ 1-1. I ragazzi di Candeo non ci stanno e cercano il nuovo vantaggio, nella fattispecie Riccardo Mazzon è sfortunato nella sua conclusione che colpisce prima il palo e poi coccia contro Azzalin senza però entrare in rete. Da segnalare in questa prima frazione diversi episodi di fair play tra le due compagini che hanno aiutato gli arbitri nelle loro decisioni. 

Nella ripresa il Gifema comincia ancora forte ed al 3’ Guidolin di testa porta in vantaggio i Diavoli anticipando  Feverati su una palla alta; poco dopo lo stesso Guidolin spreca a tu per tu con il portiere padovano mancando la personale tripletta. Il Padova prova a reagire ma i tentativi di Iozzino non vanno a buon fine, il pareggio però è nell’aria ed arriva puntuale all’ 8’ grazie al tiro dalla distanza di Riccardo Mazzon: il numero 10 rientra da destra e lascia partire un sinistro sul quale Azzalin non è totalmente esente da colpe. La gara si scalda e salgono in cattedra i due portieri, ci pensa dunque Meggiorin al 16’ con un tiro potente sotto la traversa a portare in vantaggio i biancoscudati. I giocatori di Terzariol si gettano in avanti ed impegnano Feverati con una sventola del solito Cocchetto, sul ribaltamento di fronte però Iozzino recupera caparbiamente un pallone sulla sinistra e serve l’accorrente Lucca al centro dell’area che deve solo insaccare a porta sguarnita: siamo al 17’. Da qui in poi sale in cattedra Feverati con diversi interventi decisivi che impediscono ai rossoneri di accorciare le distanze, particolarmente apprezzabile la doppia parata sul fendente di Guidolin e sulla successiva ribattuta di Genovese quando praticamente era disteso a terra. Sulla sirena, infine, Scarparo entrato da pochi secondi pone il suo sigillo sul 5-2 finale.

Vota
Condividimi: