Padova, i pensieri sono già rivolti alla prossima stagione. DG Paperini: “Facchinelli la persona ideale per portare avanti il nostro progetto”

Il campionato di Serie C1 del Padova si è concluso prima del previsto rispetto a quanto preventivato in considerazione del fatto che la squadra, com’è noto, non è riuscita a conquistare un post nei play-off dopo l’ottimo girone d’andata. La società comunque sta sfruttando adeguatamente questo anticipo forzato rispetto alle avversarie annunciando nei giorni scorsi Gilles Facchinelli come nuovo trainer biancoscudato: “Prima di parlare del futuro vorrei ringraziare però chi ha contribuito a scrivere alcune pagine del nostro percorso” – attacca il Direttore Generale Roberto Paperini – “per questo ci tenevo a fare pubblicamente i miei personali auguri, condivisi poi da tutta la società, ad Antonio (Candeo ndr) che nell’ultima stagione si è dimostrato un professionista esemplare, soprattutto nei momenti di difficoltà. Dico la verità, avremmo voluto continuare con lui però le visioni con collimavano, entrambe le parti per questo hanno convenuto che era meglio fermarsi qui, sono dinamiche normali nel nostro mondo e ciò non va ad intaccare assolutamente la stima che ho verso la persona e l’allenatore, il suo curriculum parla per lui del resto”.

Passando a Mister Facchinelli, come mai questa scelta? “Parlando col Presidente, prima di scandagliare il mercato esterno, volevamo vedere se c’era qualcuno che potesse in qualche modo dare continuità all’opera impostata la scorsa estate con una nuova filosofia e un rinnovato gruppo di lavoro, Gilles ha una storia sportiva importante e la sua stagione alla guida dell’Under 19 non è certamente passata inosservata, ha grande entusiasmo e crediamo tutti sia la figura ideale, il nostro supporto sarà totale come sempre. Lo staff tecnico al completo sarà poi ufficializzato presto, dobbiamo posizionare gli ultimi tasselli per poi approfondire il dialogo con i giocatori”.

Proprio il nuovo allenatore si è dichiarato fiducioso circa la possibilità di disputare un campionato da protagonisti in considerazione dei valori messi in campo la scorsa annata, la pensa così anche il Dg che dovrà curare il mercato in prima persona? “Non sono il tipo a cui piace fare proclami, l’obbiettivo comunque in linea di massima deve essere quello se ti chiami Padova, le esigenze societarie tuttavia non saranno tralasciate e la rosa sarà costruita soprattutto in base a queste; passando ai singoli inevitabilmente qualcuno dei “senior” ci lascerà e al loro posto arriveranno calciatori di almeno pari valore, in ogni caso posso dire che confido molto sulle capacità dei nostri giovani presenti nel giro della prima squadra ormai da un po’ di tempo, la loro maturazione credo sia prossima e mi auguro possano fare uno step di crescita ulteriore. Alcuni ragazzi dell’Under 19 inoltre saranno aggregati al gruppo su indicazione del mister per permettere loro di incrementare il proprio bagaglio d’esperienza, i frutti del nostro Settore Giovanile li vogliamo coltivare, sono un investimento su cui crediamo molto”.

Condividimi:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial