This is a single blog caption

Palasport Gozzano, la società ha incontrato i gestori di Nuova Eta Beta

Sono settimane di frenetica attività per i quadri dirigenziali della nostra società, impegnati a programmare la stagione sportiva 2017/18 sotto ogni aspetto. Oltre al mercato, che vedrà il Padova ufficializzare a breve i primi nuovi acquisti per la Prima Squadra, e la grande attenzione al potenziamento del settore giovanile, i vertici societari stanno riponendo importanti energie sulla programmazione delle sedi di allenamento e partite.

Parliamo quindi di impiantistica, ovvero della casa che ospiterà le attività del Calcio Padova C5 nella prossima stagione. Sono in via di definizione gli accordi per le varie Scuole Calcio disseminate sul territorio della Provincia (Ponte S.Nicolò, Piove di Sacco, Maserà, Sarmeola, Vertigo) che tanto successo hanno avuto quest’anno. Per quanto riguarda invece la “sede centrale” delle attività biancoscudate, il polo sportivo Gozzano, la dirigenza ha incontrato l’ente gestore dell’impianto, l’associazione Nuova Eta Beta.

Quella che per tutti è la “casa del futsal padovano”, il Palasport Gozzano, questa stagione ha ospitato le partite casalinghe della Prima Squadra, risultando sempre gremito in ogni ordine di posto. Anche Juniores e Allievi hanno potuto allenarsi e giocare in questo splendido impianto, mentre Giovanissimi e Scuola Calcio hanno usufruito degli impianti sintetici coperti. Un totale di oltre 200 atleti hanno calcato le superfici del polo sportivo.

La riunione ha visto quindi nel suo odg la proposta del Padova di poter aumentare gli spazi da utilizzare, soprattutto per il proprio settore giovanile e per la Scuola Calcio dove i numeri cominciano ad essere impressionanti. “Abbiamo richiesto un aumento del monte ore per poter rispondere alla domanda sempre crescente delle famiglie e degli atleti. – commenta il responsabile dell’Area Sport, Roberto Paperini – Pensate che solo il martedì e venerdì, nella fascia oraria 16-18, abbiamo quasi 100 bambini di età compresa tra il 2006 e il 2012 che praticano il calcio a 5 sui due campi in sintetico. Sono numeri enormi che qualificano positivamente il lavoro dei tecnici e del responsabile del settore giovanile, Roberto De Vivo”.

Paperini poi continua:”La nostra richiesta si basa su propositi di assoluto entusiasmo e collaborazione, sia con Nuova Eta Beta che con il CSI Padova. Quest’ultimo è l’ente con cui vogliamo avviare iniziative di avvicinamento alla pratica sportiva e formazione: la loro storia decennale di impegno verso lo sport e il sociale coniugata con la nostra professionalità nel futsal può portare ad una grande crescita condivisa”. 

Vota
Condividimi: