PREMESSA

Premessa11705150_1040934455919118_2892869331013802285_n

L’attività sportiva, al giorno d’oggi, va intesa come importante occasione di

crescita personale. Essa favorisce, infatti, la conoscenza e la consapevolezza di

sé, la scoperta dei propri punti di forza e dei propri limiti, un corretto processo

di socializzazione attraverso un equilibrato confronto con gli altri.

Non si tratta, quindi, di utilizzarla puramente per far evolvere le attitudini fisicomotorie,

ma anche per modificare o far maturare quelle caratteriali, cognitive,

relazionali. Termini quali identità personale, autostima, intraprendenza,

perseveranza sono solo alcuni possibili esempi dei diversi ambiti all’interno dei

quali l’attività sportiva, correttamente proposta, può rivestire un’importante efficacia.

È del tutto evidente che nel promuovere una pratica sportiva che favorisca il diritto di ciascuno a praticare

l’attività, si cercherà di coniugare l’attività di base con la valorizzazione delle eccellenze. A qualsiasi livello

sia praticato, tuttavia, lo sport deve essere strumento che favorisce il benessere psichico e fisico della

persona che lo pratica.

Quanto detto acquisisce un valore tanto maggiore quando si tratti di soggetti in età evolutiva.

Finalità e obiettivi – Atleta “EVOLUTO”

Il calcio a 5 nazionale si distingue in questi ultimi anni con medaglie a livelli mondiali ed europei.

Emerge che l’attività che si svolge in Italia in termini di calcio a 5 risulta essere di qualità nel panorama

internazionale.

Il progetto che vogliamo sottoporvi è la compenetrazione della disciplina ad oggi più blasonata all’interno

del panorama calcistico professionistico.

La proposta, unica del suo genere nel panorama italiano, è stata partorita sull’analisi delle società sportive

calcistiche che sono oggi in vetta a tutte le classifiche UEFA e Mondiali per meriti sportivi e per espressione

delle giovanili. Esperienze già fortemente radicate in questi contesti calcistici hanno chiaramente

dimostrato la validità di questo tipo di progettualità. (Spagna – Brasile)

L’attività agonistica del calcio a 11 federale italiana si trova ad un bivio

‐ Perdere ulteriormente il suo primato storico difronte a società che vedono il calcio nella sua

complessità di tatticismo e fisicità

‐ O incontrare le sue esigenze oramai presenti integrando una visione di gioco logica e discreta

utilizzando una fisicità combinata da esplosività ed elasticità

Il progetto proposto risulta essere elitario rispetto ad un tessuto etico calcistico nazionale che lo vede

lontano. Sono dell’idea che potremmo segnare la rinascita del calcio/calcio a 5 giocato sotto una veste

tutta nuova.

‐ Logiche preparative rinnovate/ampliate.

‐ Doppia Formazione Tecnica dell’atleta con possibilità di interscambio della pratica Calcio a 11/5 nel

corso dell’evoluzione tecnica del praticante .

‐ Immediatezza sull’individuazione del talento grazie alla reattività dell’atleta “evoluto” a seguire

una più completa preparazione .

‐ Maggiore opportunità per l’atleta “evoluto” di proseguire con l’attività sportiva grazie al rinforzo

della preparazione atletico‐culturale dovuta alla doppia formazione.

‐ Allargamento della Base dei praticanti conglobati su divisioni federali diverse , mantenendo una

doppia formazione tecnica compenetrata.

‐ Sviluppo di tecnici completi e qualificati grazie a momenti di formazione tecnica vicendevole ,

condividendo piani tecnici, metodologici e didattici.

Calcio Padova c5

Arisi Mattia

3357576382

mattia.arisi@calciopadovac5.it