This is a single blog caption

Prima Squadra: il 5-1 al Perarolo vale matematicamente i play off

La rotonda vittoria nel match testacoda permette ai ragazzi di Rodriguez di staccare il pass per gli spareggi promozione per la prima volta nella storia della società.

Derby conquistato, tre punti che confermano il secondo posto in classifica e certificano matematicamente l’obiettivo stagionale: il Padova è ai play off. Alla sua terza stagione in Serie C1 i biancoscudati si qualificano agli spareggi post campionato che valgono il passaggio alla serie B nazionale dopo una cavalcata lunghissima che ha visto i ragazzi di Rodriguez registrare il record di vittorie consecutive e quello del numero di punti conquistati (e mancano ancora quattro giornate). Un traguardo importantissimo per il club, capace in questi anni di raggiungere risultati di spessore con il settore giovanile, riempire il palasport in occasione dei match della prima squadra e costruire una filiera con oltre 250 tesserati.

Approccio alla gara non famelico dei biancoscudati che nei primi minuti prendono le misure ad un Perarolo battagliero e pronto a lottare per cercare di strappare punti salvezza. Sono proprio i padroni di casa a costruire l’occasione più netta nei primi minuti grazie ad un’incursione dell’ex Dorio che conclude di pochissimo sopra la traversa. Padova pericoloso con Carraro e Griggio dalla distanza ma a sbloccarla ci pensa il giovane Scarparo, bravo a finalizzare in rete uno schema su punizione battuta da Rasula. Il raddoppio arriva poco dopo grazie ad una scorribanda (preparata in allenamento) di Feverati che lascia la propria porta per salire e creare la superiorità: scarico su capitan Carraro che lascia partire un sinistro imprendibile per Andretta. Rasula, in gran spolvero nonostante l’infortunio, serve una palla d’oro a Meggiorin sul secondo palo ma il laterale non riesce a concretizzare, Griggio colpisce la traversa mentre Vettore lascia presagire l’ispirazione di giornata regalando qualche giocata di gran qualità. Si va al riposo sullo 0-2.

Nella ripresa i primi minuti indirizzano il match: Griggio trova il tre a zero (e il suo quindicesimo gol stagionale) grazie ad uno schema su calcio d’angolo mentre Vettore sigla una fantastica doppietta bucando per due volte il portiere di casa e mettendo così fine al suo digiuno in zona gol. Celin e Tiso sfiorano la sesta rete collettiva non riuscendo però a chiudere sul secondo palo. Il Padova gestisce la seconda frazione con tranquillità, spesso proponendo in campo diversi under, senza troppi rischi per la porta di Feverati che subisce il gol della bandiera del Perarolo nei minuti finali: una rete che vale solo per le statistiche perchè a Dolo il derby è biancoscudato.

I ragazzi di Rodriguez confermano la mentalità positiva, che li ha portati ad essere secondi fino a questo momento della stagione, vincendo una partita che poteva creare qualche problema viste le assenze di due pendine importanti come Crepaldi e Paperini. Una prova di maturità che coincide con la conquista dei play off ma che non deve distrarre i biancoscudati dal nuovo obiettivo posto dal club da qui alla fine della stagione: il secondo posto che varrebbe il fattore campo nell’ipotetica finale degli spareggi regionali. Il prossimo impegno vedrà il Padova contrapposto all’Eurogiorgione venerdì prossimo alla Gozzano.

Condividimi: