Prima Squadra, parla Juan Esteban Lucca: “Contento di essere qui. Il nostro percorso è ancora lungo, la classifica al momento non la guardo”

Settimana di stop per il campionato di Serie C/1, la Prima Squadra ne approfitta per allentare parzialmente la tensione ma sicuramente non smette di sudare e faticare, cose che comunque fanno già parte del DNA di un giocatore come Juan Esteban Lucca il quale non ci pensa nemmeno a staccare la spina: “L’obbiettivo che ci ha illustrato la società, e che poi abbiamo fatto nostro, è quello di far meglio dello scorso anno quindi dobbiamo lavorare tutte le settimane al 100% che siano allenamenti o partite, per fortuna non manca l’allegria, non succede tutti i gironi di rimontare un passivo di 3 gol in 10 minuti”. Il grado di euforia è ancora alle stelle e dunque ci si immerge immediatamente in un’analisi dell’ultimo incontro casalingo dei biancoscudati che hanno visto il giocatore argentino protagonista della rimonta con il gol del parziale 3-2: “Solitamente non sono abituato a segnare molto, meglio che siano reti pesanti, come la doppietta con il Giorgione che mi è piaciuta molto, tornando all’incontro comunque dopo il terzo gol dell’ Hellas ci credevo poco ma la marcatura di Paperini ha fatto rinascere fiducia in un risultato positivo in me e in tutta la squadra, magari non siamo stati brillanti come al solito ma il finale credo sia tutto sommato giusto, loro sono stati bravi ad approfittare dei nostri errori però la partita l’abbiamo fatta noi”. La vittoria consente poi al Padova di rimanere al secondo posto: “Credo che i 3 punti siano più utili per il nostro morale e la nostra crescita consentendoci di aggiustare qualche meccanismo in allenamento con maggior entusiasmo, la classifica inizierò a guardarla a febbraio, il nostro percorso è appena all’inizio”. Una considerazione infine sulla scelta effettuata questa estate: “Sono davvero contento di essere qui, sono riuscito a conciliare esigenze logistiche e sportive, la società sta crescendo e non mi fa mancare nulla, cosa volere di più?”.

Please follow and like us:
Vota
Condividimi:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial