Prima Squadra, sconfitta preventivatile a Mestre ma arrivano altre buone indicazioni

La differenza di organico era considerevole ed il responso del campo ha espresso chiaramente il valore degli effettivi. Si può affermare tuttavia che il Padova non ha affatto sfigurato, anzi fino a quando le gambe hanno retto (secondo impegno ravvicinato contro una compagine di categoria superiore in pieno periodo di preparazione) i ragazzi di Facchinelli sono rimasti in partita. 
 
La cronaca: l’inizio dei biancoscudati non è dei migliori, la squadra è apparsa infatti contratta e timorosa, elementi che hanno favorito gli arancioneri dell’ex trainer Antonio Candeo per portarsi sul doppio vantaggio. Facchinelli a questo punto chiama un provvidenziale time-out per dare un nuovo spirito ai suoi, i quali si scrollano di dosso ogni imbarazzo ed iniziano a far vedere cose egregie chiudendo in crescendo la prima frazione seppur in svantaggio per 4-2 (Constantin e un’autore le marcature patavine). La ripresa si apre con il terzo gol ad opera di Cabral ma la stanchezza e la categoria inferiore indirizzano la contesa verso Mestre per il 10-3 conclusivo.
 
Telegrafico al termine della contesa mister Facchinelli: “Ero ben consapevole della difficoltà di un amichevole contro una squadra di serie B candidata alla promozione. Il risultato negativo non mi preoccupa poiché rimangono pur sempre delle ottime indicazioni, dobbiamo certamente ancora migliorare qualcosa, in particolare lavoreremo sotto l’aspetto tattico curando maggiormente la fase offensiva”.
Condividimi:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial