PROGETTO

La nostra filosofia

L’attività sportiva, al giorno d’oggi, va intesa come importante occasione di crescita personale, essa incrementa infatti la conoscenza e la consapevolezza di sé, la scoperta dei propri punti di forza e limiti, e favorisce inoltre un corretto processo di socializzazione attraverso un equilibrato confronto con gli altri.
Non si tratta quindi di utilizzarla puramente allo scopo di migliorare le attitudini fisico-motorie degli atleti, ma anche per modificare e far maturare quelle caratteriali, cognitive e relazionali: termini quali identità personale, autostima, intraprendenza, perseveranza sono dunque solo alcuni possibili esempi dei diversi ambiti nei quali l’attività sportiva, se correttamente proposta, può rivestire un’importante efficacia. A qualsiasi livello sia praticato, lo sport deve essere uno “strumento” al servizio del benessere della persona, soprattutto se si tratta di soggetti in età evolutiva. Ogni ragazzo/a ha il diritto di fare sport con la massima spensieratezza, la nostra società si impegnerà affinché tale presupposto sia rispettato mettendo a disposizione di atleti e famiglie degli istruttori competenti al fine di garantire un servizio di prim’ordine, il quale sia in grado di coniugare l’attività di base con la valorizzazione delle eccellenze.

È del tutto evidente che nel promuovere una pratica sportiva che favorisca il diritto di ciascuno a praticare l’attività, si cercherà di coniugare l’attività di base con la valorizzazione delle eccellenze. A qualsiasi livello sia praticato, tuttavia, lo sport deve essere strumento che favorisce il benessere psichico e fisico della persona che lo pratica.

Quanto detto acquisisce un valore tanto maggiore quando si tratti di soggetti in età evolutiva.

Finalità e obiettivi

Nel panorama calcistico nazionale, proporre l’attività di Calcio a 5 in una società professionistica si pone come un’iniziativa per la formazione del giovane calciatore al fine di modellare quello che viene definito un “atleta evoluto”, cresciuto cioè secondo le peculiarità di due discipline tra loro complementari.

Esperienze già fortemente radicate in altri contesti calcistici (Brasile, Spagna ad esempio) hanno chiaramente dimostrato la validità di questo tipo di progettualità.

Le principali finalità del progetto possono essere così riassunte:

– allargamento base praticanti 

– doppia formazione dell’atleta con possibilità di interscambio tra calcio a 11 e calcio a 5 nel periodo di evoluzione tecnica/tattica

– maggior opportunità per l’atleta di proseguire nell’attività grazie alla doppia formazione

– maggiore disponibilità di talenti

– doppia formazione dei tecnici con momenti di scambio e condivisione sul piano tecnico, metodologico e didattico

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial