Ripartenza Under 19, Presidente Arisi: “Abbiamo fatto un sacrificio per dei ragazzi meritevoli”

Manca poco oramai alla ripartenza dell’attività agonistica per il Calcio Padova C5, quando nella giornata di domenica le maglie biancoscudate dell’Under 19 torneranno finalmente protagoniste nel derby contro il Petrarca valido per la 1^giornata del Girone F del torneo nazionale di categoria.

A commentare questo nuovo inizio il Presidente Mattia Arisi, provato da diversi mesi di lavoro extra: “Non nascondo che per il Padova sia stato un periodo difficile, siamo stati tenaci nel proseguire l’attività grazie alla determinazione dei nostri giovani giocatori e dei nostri tecnici, oltre ad aver dato libero sfogo a diverse idee e continuato nella formazione. Ecco, diciamo che abbiamo approfittato del tempo senza partite e campionati per fare dei nuovi ragionamenti e osservare le reazioni di chi ci è vicino: a tal proposito posso affermare con assoluta certezza che lo spirito ed il senso di appartenenza delle famiglie del Settore Giovanile e della Scuola Calcio è inimitabile. Ci tengo davvero ringraziare tutti loro per la fiducia accordata alla società che presiedo”.

“Per quanto riguarda l’Under 19” – prosegue il Numero 1 biancoscudato – “Non sono totalmente allineato alle disposizioni fornite dalla Divisione, credo occorresse fare un distinguo tra l’interesse nazionale di un campionato agonistico a tutti gli effetti rispetto ad un torneo giovanile. In ogni caso è stato deciso di ripartire ed il direttivo, all’unanimità, ha attuato quanto necessario per consentire alla nostra Under 19 di giocare. La squadra di mister Belviso è un gruppo che merita, composto da bravi ragazzi che hanno la necessità di dare continuità agli allenamenti svolti e sfruttare le partite in programma come occasioni di confronto”.

Passaggio infine sulle voci circolate su una possibile richiesta di ammissione per la Prima Squadra in Serie B in vista della stagione 2021/2022: “Mi sono giunte delle domande in merito ma non stiamo assolutamente pensando a questo, il nostro lavoro è unicamente incentrato a tenere compatti dirigenti, allenatori, preparatori e giocatori al fine di non disperdere quanto di buono creato in questi anni. Come detto in precedenza, sono stati dei mesi pesanti dal punto di vista economico, fisico e psicologico, speriamo di tornare alla normalità quanto prima per la salute del Padova e del movimento. Mi auguro con tutto il cuore che l’Under 19 sia solo la prima delle nostre formazioni a tornare in campo”.

Condividimi:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial