Settore Giovanile & Portieri Academy Evolution, Marco Di Matteo: “Puntiamo sulla crescita umana dei ragazzi nel segno della continuità”

In via di definizione gli ultimi tasselli relativi a staff e atleti che andranno a comporre il nutrito gruppo del Settore Giovanile in vista della stagione 2020/2021, ma l’annata ormai alle porte cosa riserverà ai colori biancoscudati? A rispondere è il Responsabile Organizzativo Marco Di Matteo, il quale, oltre a seguire la Portieri Academy Evolution, ha partecipato attivamente alla definizione dei team di lavoro per ciascuna categoria alla pari di Federico Giancarlo Belviso e Nicola Cecchinato: “Quello di fronte a noi è un nuovo passo da compiere secondo il piano di crescita definito ormai 2 anni or sono. Tanti allenatori sono rimasti, mentre altri sono stati promossi dalla Scuola Calcio, segnale che crediamo molto nella continuità del progetto e nel miglioramento anche dei nostri tecnici, non solo dei calciatori. Con riferimento a quest’ultimi ovviamente abbiamo già stabilito degli obbiettivi tecnici-tattici da perseguire divisi per fasce d’età, in primo luogo però ci tengo a sottolineare il ruolo educativo che stiamo rivestendo, magari alcuni ragazzi in futuro non giocheranno più e spero che alcuni insegnamenti appresi nella realtà del Padova possano essere utili nella quotidianità che andranno ad affrontare”.

Da punto di vista prettamente sportivo invece? “Non abbiamo fissato dei traguardi da raggiungere, se non quello che ogni squadra si impegni al massimo delle proprie capacità. Dobbiamo formare dei giocatori che possano un domani giocare con la prima squadra o addirittura in serie più elevate, vedi i portieri  Feverati, Mingardo e Bonaldo, tutti usciti dal vivaio biancoscudato. Certo, se dovesse arrivare qualche successo da una delle nostre formazioni saremmo ben felici, come già capitato in passato, di aggiungere un nuovo trofeo in bacheca”.

Infine passaggio d’obbligo sul lavoro della Portieri Academy Evolution: “Con l’arrivo di Laerte Frison abbiamo completato il roster dei tecnici, ogni formazione avrà infatti un preparatore visto che potrò contare anche sul prezioso apporto di Christian Di Leo e Christian Lazzarini i quali proseguiranno la loro esperienza in biancoscudato al pari di Riccardo Rossi in C1. Per quanto riguarda la Scuola Calcio, inoltre, Emilio Mingardo seguirà in modo particolare lo sviluppo coordinativo degli aspiranti estremi difensori, così da affinare determinate movenze in vista del passaggio in categorie superiori”.

Condividimi:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial