Tiemme Grangiorgione-Padova, Daniele Feverati: “Daremo l’anima per la maglia e la società”

E’ stato protagonista delle prime due uscite di campionato, Daniele Feverati, guardiano della porta meno battuta della C/1 (una rete subita come l’ A-Team), mantiene comunque i piedi ben saldi a terra quasi minimizzando le sue ottime prestazioni: “Non sono d’accordo sul fatto di essere stato uno dei migliori fino ad ora, il mio compito è quello di tappare i buchi che lascia la squadra e di risolvere i problemi che creano gli avversari con la loro bravura, credo che tutti abbiamo disputato delle ottime partite sia a livello individuale che di collettivo, in aggiunta il nostro modo di difendere mi permette di ricevere tiri da posizioni defilate agevolandomi il lavoro”. Modestia a parte però il Batman biancoscudato ammette che qualche intervento è stato più impegnativo di altri: “Forse la parata più difficile è stata quella effettuata di testa proprio contro il Verona, un colpo d’istinto in quanto non avevo abbastanza tempo per posizionarmi”.

Qualche considerazione poi sulla squadra e sul suo collega di reparto : “Tra compagni ci aiutiamo molto e credo che la comunicazione in campo sia il nostro punto di forza, con Mazzon inoltre mi trovo veramente bene, mi aiuta tanto in allenamento soprattutto quando mi arrabbio nel momento in cui commetto qualche errore, mi sta facendo crescere integrando così il lavoro del Preparatore Rossi che mi sta altrettanto aiutando a migliorare nella personalità e nella scelta del gesto tecnico”. Passando alle sue fonti di ispirazione Feverati svela chi è il portiere al quale vorrebbe assomigliare: “Osservo molto Molitierno del Napoli, mi piace il suo modo di leggere l’azione e di come copre la porta nei tiri ravvicinati”.

Passati i momenti dei complimenti e su ciò che è stato, la testa ed i pensieri vanno inevitabilmente verso il prossimo impegno di venerdì contro Il Tiemme Grangiorgione: “Sarà una partita molto dura, hanno giocatori tecnicamente eccelsi e dovremmo approfittare dei loro momenti di pausa per fare male, bisognerà quindi mantenere alta la concentrazione per tutti i minuti dell’incontro e raccogliere il massimo possibile perché parlare di classifica al momento è ancora presto. Quel che è certo comunque è che metteremo l’anima per questa maglia e questa società, dando sempre il massimo i risultati arriveranno, ne sono sicuro”

Please follow and like us:
Vota
Condividimi:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial